Quella strana teoria sulle anime gemelle

Non ho mai creduto alle anime gemelle per il semplice motivo che se dovesse esistere una persona totalmente compatibile con te, con cui sei in perfetta armonia, quella persona con cui condividi pensieri, vita, con cui basta la telepatia, che ti fa ridere, che ti fa star bene, che è La tua Persona, beh, se dovesse esistere, perché dovrebbe essere proprio qui in provincia e non dall’altro capo del mondo. O perché dovrebbe essere nata proprio adesso.

E poi, inconsapevolmente, mi hanno stravolto la teoria. Mi hanno detto che forse l’anima gemella te la piazzano sul cammino, sincronizzando geografia e tempi proprio perché tu la trovi. Quell’anima un tempo era stata con te filo d’erba, albero, gazzella, aria.

E ci ritroviamo nello stesso luogo, sole animelle sperdute, nel momento esatto. E se tutto va bene, ci troviamo.

Se non va tutto bene, ci facciamo un male tremendo. Un male dell’anima, appunto.

Non sempre due anime gemelle si riconoscono, altre volte va peggio.

Poi ho pensato che può darsi che quest’anima gemella magari è proprio lì, luogo e ora e tutto. Ma sta incastrata in un corpo che non gli piace, o in una vita che le ha dato una certa forma, una forma meno adeguata alla sua gemella. E vale per entrambe.

Per questo, mi sono detta, ci si fa un male dell’anima: perché la vita prima dell’incontro ci ha plasmati, rendendoci momentaneamente inadatti l’uno all’altro. E riforgiare due anime è doloroso e faticosissimo. Peggio che con il metallo più duro, che non so quale sia ma so che c’è.

E allora a volte si lascia perdere, e si va alla ricerca di qualcosa di più domabile, un’anima non proprio gemella, magari cugina lontana. Ci si accontenta.

Altre volte si litiga, ci si distrugge. Giuro che, concentrandosi, diventa possibile vedere le scintille delle due anime una contro l’altra, come tra incudine e martello, che provano a ritrovare la loro forma.

E questo è costruire un legame. Con i compromessi e tutte quelle cose adulte, che non significa accontentarsi. Significa desiderare fortemente di incastrarsi anima contro anima.

Io, comunque, non l’ho capita benissimo la storia delle anime gemelle. Ma credo nel Karma, e tanto mi basta.

Annunci

Informazioni su mursie

Quando avevo vent'anni credevo che mi sarei salvata. Nei propilei dei trenta mi sono resa conto che sta andando tutto bene. E che uso parole come propilei senza provare vergogna alcuna.
Questa voce è stata pubblicata in farfalle. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Quella strana teoria sulle anime gemelle

  1. Marco Longo ha detto:

    complimenti…davvero molto brava!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...