“e tutto era ancora da fare, da sognare, da lottare”

Una Luna in ogni seno regalarono gli dei alle future madri, perché nutrissero di sogni i nuovi uomini e le nuove donne, che possiedono la storia e la memoria. Senza di loro, la morte e l’oblio hanno il sopravvento. La Terra, la nostra grande madre, ha due seni, per insegnare a sognare agli uomini e alle donne. Imparando a sognare imparano a diventare grandi, a diventare degni, imparano a lottare. Per questo quando gli uomini e le donne veri dicono” è ora di sognare” è come se dicessero ” è ora di lottare”.

Il vecchio Antonio smise di parlare, e io mi addormentai. Sogno di sognare, sogno di conoscere, sogno di capire…

Lassù, il seno della Luna versava latte sul cammino di Santiago. L’alba regnava e tutto era ancora da fare, da sognare, da lottare.

(marcos_da racconti per una solitudine insonne)

Sono andata ad una mostra ed ho rubato le parole scritte accanto ad una foto. E devo ringraziare qualcuno ma sono fatti miei chi. E gli voglio dedicare le parole che io ho rubato a lui.

 

Annunci

Informazioni su mursie

Quando avevo vent'anni credevo che mi sarei salvata. Nei propilei dei trenta mi sono resa conto che sta andando tutto bene. E che uso parole come propilei senza provare vergogna alcuna.
Questa voce è stata pubblicata in stimoli esterni. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...