Al sindaco di Bari, Michele Emiliano.

Incollo di seguito la lettera aperta diretta a Michele Emiliano, sindaco di bari, scritta dai ragazzi di Labbari (ricordate Emilab?) per chiedere la rimozione a Fabio Ladisa (classe 83) della delega all’ Educazione e alla formazione dei giovani”. Parole che condivido e sottoscrivo in questo modo, non essendo io su Facebook e non potendo quindi condividere altrimenti. Aggiungerei che non può un testa di c del genere diventare una superstar tra i suoi amici ed estimatori per aver fatto il cosiddetto dippiù (sborone, superbo, strafottente).

Caro Sindaco,

ci permettiamo di sottoporre alla tua attenzione che il consigliere comunale Fabio Ladisa, maldestramente finito su Striscia La Notizia per i ripetuti parcheggi irregolari della sua automobile, sia delegato ad attendere alle “Iniziative ed eventi culturali sull’educazione e la formazione delle giovani generazioni”.

Riteniamo che questa delega sia inconciliabile con la persona del signor Ladisa. Non riusciamo infatti a percepire alcun valore formativo né educativo nel suo disprezzo delle più elementari regole di educazione civica e del codice della strada. Questo comportamento è ulteriormente aggravato dal disprezzo nei confronti del Comune di Bari che lui rappresenta, dato che l’automobile oggetto delle contestazioni presentava il logo dell’Amministrazione Comunale.

A peggiorare la situazione è infine sopraggiunto un patetico e per certi versi offensivo tentativo di giustificazione del Consigliere Ladisa che ha addotto al Comune di Bari la responsabilità di uno scarso numero di parcheggi nella zona del centro città, tra l’altro durante una trasmissione seguitissima come Striscia la Notizia (qui il video: http://www.striscialanotizia.mediaset.it/video/videoextra.shtml?12706).

La tua Amministrazione, che può certamente vantare politiche lungimiranti sui temi della mobilità sostenibile, non può accettare che un suo esponente possa manifestare questa distanza sia dal Comune che dai cittadini che ogni giorno rispettano la legge.

Fabio Ladisa è l’unico Consigliere Comunale ad avere meno di trent’anni. Questo lo rende un rappresentante istituzionale della nostra generazione e la delega che tu gli hai affidato sanciva questo assunto con forza ancora maggiore. Proprio per questo motivo riteniamo questo comportamento inaccettabile e censurabile a livello formale e non solo mediatico.

Attendiamo una tua cordiale risposta.

Annunci

Informazioni su mursie

Quando avevo vent'anni credevo che mi sarei salvata. Nei propilei dei trenta mi sono resa conto che sta andando tutto bene. E che uso parole come propilei senza provare vergogna alcuna.
Questa voce è stata pubblicata in fatti, labbari. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...