Avere ventanni ed essere Nichi Vendola

Il Giornale ritiene di aver fatto il colpo.

Il giorno dopo la manifestazione “se non ora quando” che ha mobilitato le donne italiane in tantissime città, il quotidiano dell’impeccabile Sallusti, un gentiluomo d’altri tempi oltre che una volpe, cerca di far scandalo pubblicando una fotografica in bianco nero che ritrae tre ragazzi in spiaggia nudi. Uno di loro, trentanni dopo sarebbe diventato presidente della Regione Puglia e unica minaccia reale all’imperatore.

Lasciamo perdere il dibattito politico che io, da vecchia dentro, preferisco riservare alla viva parola e non al web e passiamo alla questione impellente: un ventenne deve preoccuparsi delle sue azioni temendo che un giornalista deficiente un bel giorno tiri fuori qualche foto per sputtanarlo in prima pagina all’ennesima difficoltà del governo in carica?

Dobbiamo davvero temere le centinaia di fotografie imbarazzanti che ci ritraggono oggi che abbiamo 18, 20 anni? Di più nell’era facebook, in cui se non sei taggato in un numero di foto sufficientemente alto, sei assolutamente non-social?

La coerenza degli uomini e le donne che stiamo diventando sarà minata dal ricordo di qualche compagno invidioso del nostro successo che racconterà di come “quella volta ventiquattro anni fa abbiamo superato il segno ad una festa in spiaggia”?

Me la rido e ci penso e, dato che sono sul pezzo, rivolgo un pensiero affettuoso al mio disco esterno che contiene file che potrebbero valere parecchio tra qualche anno, quando i due, tre amici su sui punto diventeranno importantissimi personaggi pubblici. Ai lov iu.

 

Annunci

Informazioni su mursie

Quando avevo vent'anni credevo che mi sarei salvata. Nei propilei dei trenta mi sono resa conto che sta andando tutto bene. E che uso parole come propilei senza provare vergogna alcuna.
Questa voce è stata pubblicata in fatti, stimoli esterni e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Avere ventanni ed essere Nichi Vendola

  1. piersel ha detto:

    profetica la cancellazione dell’account!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...