La formattazione non importa

Due persone diverse, in momenti diversi della giornata, in luoghi diversi, con fini e motivazioni decisamente diverse, oggi, mi hanno detto la STESSA cosa.

Blackberry, facebook, mail, sms, sms (tanti), e gtalk buzz twitter msn.
Comunichiamo, e-comunichiamo, condensiamo pensieri, a volte fino a banalizzarli oppure, al contrario, tendiamo a comunicare ogni moto, ogni pensiero o movimento. Fino anche ad un botta e risposta fatto di soli punti, virgole e punti esclamativi (no fiction, real life guys!)
Si pensa di essere al centro del mondo, di essere persi senza il benedetto smartphone sempre in mano, o sul tavolo, a pranzo (esperimento: provate ad andare a Gusto in settimana all’ora di pranzo).
Carichiamo foto, delegando agli scatti il compito di mantenere la memoria, in vece nostra.
Crediamo di avere tanto da dirci, e di poter farlo bene soltanto con una qwerty ed un abbonamento internet 24h.

Ma di noi, cosa resta?
Forse, solo le psicosi.

Annunci

Informazioni su mursie

Quando avevo vent'anni credevo che mi sarei salvata. Nei propilei dei trenta mi sono resa conto che sta andando tutto bene. E che uso parole come propilei senza provare vergogna alcuna.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Una risposta a La formattazione non importa

  1. Notfamous ha detto:

    Persone come piccole isole sparse nell’ oceano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...